Comunicato stampa pd Correggio sulle ultime notizie riguardo il caso Encor

5 dicembre 2017 di Redazione PD Correggio Lascia un commento »

Dopo il Consiglio Comunale del 30/11, immancabile arriva il commento della Lega Nord di Correggio, con la sempre immancabile sequela di accuse, sospetti, invettive e chi più ne ha più ne metta, con l’unico scopo di scaricare tutte le colpe del mondo sul PD.

Del resto è comprensibile: dopo tutti i proclami di questi anni in cui profetizzavano fallimenti, commissariamenti, dissesti vari del Comune, deve essere dura per loro vedere che, grazie al meritorio lavoro della Giunta Malavasi, è stato ottenuto esattamente il contrario.

Non aumentare le tasse, mantenere immutata la qualità dei servizi, difendere i posti di lavoro, non era né scontato né facile ma grazie all’impegno quotidiano e alla serietà del Sindaco e dei suoi collaboratori questo risultato è stato ottenuto.

Questi sono i risultati di cui l’attuale amministrazione guidata dal PD deve ritenersi soddisfatta.

Verrebbe da lasciar perdere le polemiche perchè siamo certi che i cittadini correggesi capiscono bene gli atteggiamenti strumentali della lega, capace solo di lanciare generiche e vuote accuse ma il fatto che tirino in ballo alcune persone merita una risposta più ragionata.

Non avendo argomentazioni plausibili si legge nel loro comunicato che l’attuale Sindaco avrebbe chissà quali responsabilità per il solo fatto di essere stata assessore fino al 2009.

Spiegare a loro che le responsabilità vanno dimostrate e che generalizzare in questi casi non è corretto, serve a poco.

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, infatti..

I problemi relativi alla gestione Encor sono nati molto più tardi.

Certo se ragionassimo come loro (ma noi non lo facciamo) potremmo affermare che allo stesso modo anche la Lega ha responsabilità politiche nella vicenda Encor, questo perché il loro rappresentante in Consiglio Comunale ha molte volte votato a favore di delibere EnCor (come risulta agli atti comunali) dagli anni 2010 al 2013.

Cito a titolo esemplificativo: Deliberazione n. 43 del 25 Marzo 2010 con oggetto: stato di attuazione delle attività di EnCor oppure delibera n. 68 del 11 Luglio 2011 avente ad oggetto: adeguamento linee guida attività di EnCor ma anche tante altre.

Ma cosi non si fa politica seriamente.

Per quanto ci riguarda confidiamo negli organi preposti alle indagini, perciò se saranno rilevate responsabilità amministrative e se ci saranno addebiti personali ne prenderemo atto, tuttavia è evidente che ci sono responsabilità politiche di cui il Partito che rappresento si è già tante volte fatto carico.

Invece, lo dico con chiarezza, l’attuale Sindaco non ha alcuna responsabilità politica sul caso Encor se non quella di appartenere al PD che aveva espresso la Giunta Iotti.

Allo stesso modo trovo francamente pretestuose e fuori luogo le accuse a Maria Paparo, ex assessore alle politiche sociali ed ora eletta nel Direttivo Pd.

Infatti, Maria (che all’epoca si occupava del sociale) una volta compresa la gravità della situazione, insieme ad altri membri della Giunta e consiglieri, ha contribuito al percorso che portò nel novembre del 2013 alla sfiducia dell’ex sindaco, impegnandosi inoltre nel percorso di informazione alla cittadinanza.

Maria, come tutti i Consiglieri e gli assessori della precedente consigliatura, ha fatto un passo indietro rispetto ad incarichi amministrativi ma questo non vuol dire che non possa continuare a far parte del partito politico in cui crede.

Personalmente sono molto felice sia stata eletta nel Direttivo, perché di persone intelligenti come lei, in politica, se ne sente tanto il bisogno.

È facile e strumentale spostare il discorso sulle singole persone ma io rivendico con orgoglio che il Pd si sia fatto carico della propria responsabilità politica, sfiduciando il sindaco di allora, rinnovando la compagine amministrativa, presentandosi alle elezioni con il proprio simbolo e affrontando come promesso il crac EnCor.

La vera domanda invece da porre alla Lega invece è :

spieghi ai cittadini cosa avrebbe fatto lei per gestire la questione Encor. Avrebbe mandato il Comune in predissesto, aumentato le tasse, tagliato servizi strutturali ? Questo è il vero punto.

Perchè sulle responsabilità si pronuncerà la Magistratura, ma nell’attesa occorreva tirarsi su le maniche e lavorare per il bene dei cittadini e noi l’abbiamo fatto e anche bene !!!

Marco Moscardini capogruppo Pd in Consiglio Comunale e segretario Pd Correggio

Pubblicità

Lascia un Commento