Archivio per ‘Politica’ categoria

Lunedì 14 maggio Graziano del Rio a Palazzo Principi

13 maggio 2018

Lunedì 14 maggio alle 21.00 incontro nella sala conferenze di Palazzo Principi con Graziano del Rio “A che punto siamo?”

Risposta del sindaco a proposito di Coopselios

11 aprile 2018
“Una speculazione politica sul dolore e la rabbia di un’intera città”:
il sindaco Ilenia Malavasi, a proposito dei commenti del gruppo consiliare grillino sulla vicenda della casa protetta. Il Comune di Correggio pronto a farsi parte civile.
Il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, risponde in merito alle affermazioni del gruppo consiliare “Movimento 5 Stelle”, espresse sui social network e riprese dalla stampa locale circa la vicenda dei maltrattamenti alla casa protetta di Correggio.
“Nell’affrontare una vicenda così delicata e complessa, occorrerebbe procedere prima di tutto con grande umiltà. Ciò che leggiamo a firma del gruppo consiliare grillino, invece, è molto grave perché dimostra molta superficialità nel porsi davanti a un problema che, invece, la nostra amministrazione ha trattato, fin da subito, con il massimo impegno. Mentre i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle erano impegnati a scrivere post, noi abbiamo trascorso questi giorni a incontrare più volte i famigliari, i rappresentanti di Coopselios e gli organi sanitari e amministrativi di AUSL, con il duplice obiettivo di affiancarci e tutelare le vittime e di garantire il regolare funzionamento di un servizio pubblico indispensabile per molte famiglie. Nel corso della commissione consiliare di giovedì scorso abbiamo puntualmente risposto rispetto a tutto ciò che è a nostra conoscenza e che è di nostra competenza. In quella occasione ho preso personalmente la parola perché abbiamo ritenuto che in una tale situazione fosse il sindaco a dover esprimere le considerazioni a nome dell’amministrazione e questa decisione si deve al rispetto che dobbiamo alle famiglie coinvolte e ai cittadini e non certo per mancanza di volontà o di capacità del vicesindaco e assessore al welfare Gianmarco Marzocchini.
Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle – che, a proposito di “responsabilità morali”, a Correggio è composto da due persone, una delle quali da cinque mesi non partecipa nemmeno più a nessuna attività di consiglio, senza peraltro alcuna comunicazione in merito ai cittadini – sicuramente ignora che le indagini, in Italia, le svolgono gli organi competenti e che, inoltre, non spetta fortunatamente a loro emettere sentenze di primo, secondo e terzo grado. Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ignora anche, e in modo assai palese e grave, che i controlli nella struttura sono stati eseguiti, senza mancare al proprio ruolo e alle proprie responsabilità, sia dal soggetto gestore che da AUSL, come illustrato nella commissione consiliare e come richiesto dalla vigente normativa regionale.
Non abbiamo affatto escluso il recesso da contratti e convenzioni, ma, ovviamente, questo avverrà in presenza quanto meno della conclusione delle indagini, a meno che non ci si voglia sostituire al lavoro degli inquirenti. Per quanto riguarda il resto delle loro affermazioni in merito ad una presunta mancanza di strategia dell’amministrazione comunale di Correggio, che altro non è che un misero tentativo di strumentalizzare a proprio vantaggio una situazione dolorosa che si è venuta a creare, vale la pena sottolineare, una volta in più, dato che evidentemente tardano a comprendere questo messaggio, che l’amministrazione comunale ritiene inaccettabile e intollerabile che una tale situazione si sia verificata nell’ambito di un servizio che pretende essere di assoluta qualità, oltre che di completa trasparenza e correttezza, poiché si tratta di un servizio alla persona che accoglie e aiuta anziani non autosufficienti e che meritano tutta l’attenzione dovuta e necessaria.
Pertanto la Giunta, nella giornata odierna ha deciso, dando mandato alla sottoscritta, di intraprendere ogni azione utile a tutelare il Comune da tutti i danni, diretti e indiretti, derivanti da azioni e comportamenti tenuti da persone fisiche e o giuridiche, riconducibili alla gestione, da parte della Cooperativa Coopelios, del centro residenza anziani di Correggio, compresa la costituzione di parte civile del Comune di Correggio negli eventuali procedimenti penali con l’obiettivo di tutelare gli interessi del Comune e dei suoi cittadini e di presentare esposti, denunce ed azioni giudiziarie alle competenti autorità a carico di soggetti le cui azioni e comportamenti hanno comportato o comporteranno pregiudizio per l’Ente”.

Risultati elezioni Correggio

8 marzo 2018

Nel riportare i risultati complessivi delle elezioni nel nostro Comune ci tengo a fare qualche brevissima considerazione.

È chiaro che adesso dovremo analizzare a fondo i motivi di questa sconfitta elettorale, cercando davvero, senza retorica, di capire il malessere e la delusione che ha pervaso i nostri elettori.

Allo stesso modo ci tengo ugualmente a ringraziare i tanti militanti che durante questa faticosa campagna elettorale ci hanno supportato e con tanta energia e passione aiutato a sostenere i nostri candidati.

La sonora sconfitta non può comunque cancellare la gratitudine che nutro nei vostri confronti e la sincera riconoscenza per aver almeno fatto si che il PD a Correggio abbia avuto uno dei risultati migliori della nostra Provincia.

Di certo rappresenta una magra consolazione anche se rimango fermamente convinto che saremo in grado di analizzare e capire i nostri errori e saremo in grado di ripartire proprio da questi ultimi.

La storia di un Partito è fatta di vittorie e di sconfitte, ma l’anima e l’essenza del Partito stesso devono uscire proprio nelle sconfitte.

Dalla polvere in cui siamo caduti dovremo con forza rialzarci e tornare a rappresentare la parte che ritengo più viva della nostra società.

RISULTATI ALLA CAMERA

CAMERA correggio

RISULTATI AL SENATO

SENATO correggio

Lunedì 19 febbraio aperitivo con Matteo Renzi a Reggio Emilia

19 febbraio 2018

I nostri candidati provinciali

10 febbraio 2018
CAMERA DEI DEPUTATI

COLLEGIO UNINOMINALE 17 – REGGIO
Comprendente i comuni di Reggio Emilia, Cavriago, Correggio, Rubiera e San Martino in Rio

Graziano Delrio


COLLEGIO UNINOMINALE 11 – SCANDIANO

Comprendente tutti i comuni della provincia di Reggio ad eccezione di Reggio Emilia, Cavriago, Rubiera e San Martino
Antonella Incerti

COLLEGIO PLURINOMINALE Emilia Romagna 4
Comprendente i comuni della provincia di Reggio Emilia, Parma e Piacenza
Andrea Orlando
Paola De Micheli
Luigi Marattin
Licia Ferrari




SENATO DELLA REPUBBLICA

COLLEGIO UNINOMINALE 6 – Reggio Emilia
Comprendente tutti i comuni di Reggio Emilia, Cavriago, Rubiera, San Martino in Rio e alcuni comuni delle provincie di Modena e Ferrara (Bastiglia, Bondeno, Bonporto, Campogalliano, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Cento, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola,  Nonantola, Novi, Poggio Renatico, Ravarino, San Felice S.P., San Possidonio, San Prospero, Soliera, Terre del Reno*, Vigarano Mainarda)
Vanna Iori

COLLEGIO UNINOMINALE 7 – Parma
Comprendente tutti i restanti comuni della provincia di Reggio Emilia, Parma città  e alcuni comuni Parmensi (Colorno,Mezzani, Roccabianca, San Secondo Parmense, Sissa Trecasali, Sorbolo, Torrile)
Giorgio Pagliari

COLLEGIO PLURINOMINALE – Emilia Romagna 2
Comprendente tutti i comuni delle provincie di Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza e alcuni comuni Ferraresi (

Bondeno, Cento, Poggio Renatico, Terre del Reno e Vigarano Mainarda)
Valeria Fedeli
Matteo Ricchetti
Paola Boldini
Marco Bergonzi

Appuntamenti aperti al pubblico per la campagna elettorale a Correggio

10 febbraio 2018
Ecco gli appuntamenti aperti al pubblico per la campagna elettorale a Correggio :
14/2 mercoledì ore 9,30-12,30 Vanna Iori verrà al mercato cittadino
16/02 venerdì ore 19 Vanna Iori al Centro Sociale Espansione Sud
16/02 venerdì ore 21 Vanna Iori e Graziano Del Rio a Palazzo Principi
·18/02 domenica ore 12 pranzo di autofinanziamento al Salone delle Feste
con Ministro Orlando e Ministro Del Rio ( iniziativa provinciale)
·25 /02 domenica ore 19 apericena con i giovani correggesi presso
Brasserie des artistes.
Inoltre, tutti i mercoledì e i sabato mattina saremo in piazza a porta Modena con un
banchetto.

Domenica 18 febbraio pranzo con Graziano del Rio e Andrea Orlando

3 febbraio 2018

Programma elettorale pd : #unaltroprogramma

3 febbraio 2018

Scarica qui le tre versioni scaricabili in pdf del programma per le politiche 2018.

Versione completa (42 pagine)

programma completo

sintesi (15 pagine)

PD2018-sintesi-programma-B

programma 100×100 punti

programma-100×100-A4web-D

Intervento del sindaco su Encor in merito al comunicato Lega Nord

24 gennaio 2018

Vicenda Encor: il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, interviene in merito all’ultimo comunicato da parte della Lega Nord Correggio.

Il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, risponde al comunicato della Lega Nord di Correggio in cui il segretario, Dott. Riccardo Rovesti, commenta gli ultimi sviluppi legati alla vicenda Encor.

Ogni volta che, con serietà e competenza, diamo informazioni rispetto allo stato delle cose in merito alla vicenda Encor – il lavoro svolto, le difficoltà affrontate, i risultati ottenuti, quali sono le intenzioni e le prospettive dell’amministrazione – ecco che, puntuale, arriva il comunicato della Lega Nord di Correggio, a firma del segretario Dott. Riccardo Rovesti, a riportare tutti sul piano della confusione disinformata. Vale la pena ricordare come in questi mesi dalla Lega Nord di Correggio non sia mai giunta alcuna proposta e, anzi, sorprende come i comunicati del Dott. Riccardo Rovesti siano da sempre tutti assolutamente uguali, un ripetuto copia-incolla ignaro della situazione, inconsapevole della gravità delle affermazioni riportate, mancante di ogni prospettiva e di uno sguardo lucido e lungimirante in merito a ciò di cui sta parlando. In sostanza, il Dott. Riccardo Rovesti, nei suoi comunicati in carta carbone, affronta cinque argomenti – l’assemblea pubblica, le responsabilità del PD, la mia presenza nella prima Giunta Iotti, l’autovelox di Budrio e l’esito degli esposti alla magistratura – sui quali ogni volta sono state fornite tutte le informazioni necessarie. Tuttavia, nell’assoluto rispetto dei cittadini, andiamo con ordine e proviamo ancora una volta a spiegare le cose al Dott. Riccardo Rovesti, con parole semplici:

- di assemblee pubbliche ne abbiamo organizzate e promosse ogni anno, incontrando i cittadini nelle frazioni e in centro storico per discutere e presentare il bilancio del Comune, affrontando direttamente la questione Encor, appuntamenti ai quali è sempre stata presente l’intera Giunta, ma cui il Dott. Riccardo Rovesti finora non ha mai preso parte;

- non è compito dell’amministrazione comunale attribuire responsabilità, ma il PD di Correggio, che dopo la vicenda Encor si è ripresentato alle elezioni amministrative, vincendole, con il proprio simbolo, ha pagato un prezzo alto, sia in termini di consenso che sul piano politico, sfiduciando la precedente amministrazione, riconoscendo le responsabilità politiche e rimettendo nelle mani dei cittadini la scelta delle persone che avrebbero guidato la gestione di questa vicenda, una scelta che, evidentemente, non ha premiato il Dott. Riccardo Rovesti, pur “forte” delle sue 41 preferenze ottenute nelle ultime amministrative;

- il progetto Encor nasce nel 2007 – e l’idea di produrre energia da fonti rinnovabili era molto innovativa e si faceva carico di affrontare il tema ambientale, attuale e importante, allora come oggi. Non intendo ora demonizzare, come invece fa il Dott. Riccardo Rovesti, l’idea e il progetto iniziale, ma solo specificare che personalmente non ho mai firmato alcuna lettera di patronage nonostante nel 2007 fossi parte della Giunta Iotti, semplicemente perché quella lettera non fu un atto di Giunta, ma esclusivo dell’allora sindaco;

- il rilevatore di velocità installato a Budrio compie il suo dovere di regolazione del traffico e della velocità e sono stati installati tutti i dispositivi necessari a renderlo visibile da parte degli automobilisti. Sicuramente gli introiti derivanti da comportamenti comunque scorretti sono utilizzati dalle amministrazioni pubbliche per far fronte alle proprie necessità in ordine alla sicurezza e alla manutenzione stradale, ma questo vale per Correggio così come per tutti gli altri Comuni d’Italia, che nulla hanno a che vedere con Encor. Ricordo al Dott. Riccardo Rovesti che i bilanci del Comune sono pubblici e che se anche lui si prendesse il tempo e l’impegno di leggerli troverebbe il dettaglio delle scelte fatte in ogni capitolo, scelte discusse e deliberate in consiglio comunale, compresi gli utilizzi degli introiti derivanti dalle sanzioni: il 60% di questi – una cifra che dunque supera il 50% previsto dalla Legge – è stato utilizzato per la manutenzione di strade, asfalti e segnaletica, oltre che per il “piano neve”, mentre con il restante abbiamo provveduto all’efficientamento della pubblica illuminazione, alla sostituzione di punti luce e alla potatura del verde;

- gli esposti alla magistratura sono stati fatti dalla nostra amministrazione e si è trattato di una scelta giusta, ma difficile dal punto di vista personale. Penso di avere il diritto di affermare questa cosa senza doverne rendere conto al Dott. Riccardo Rovesti, il quale, dal canto suo, prima di parlare e scrivere a caso, potrebbe informarsi in merito al fatto che gli esposti mettono in moto la Magistratura, i cui tempi ed esiti tuttavia non dipendono dal Comune di Correggio. Le sentenze hanno condannato il Comune, e non singole persone, in merito all’esposizione nei confronti delle banche e si tratta di sentenze civili immediatamente esecutive per cui era nostro obbligo farvi fronte. L’accertamento delle eventuali responsabilità penali o amministrative, così come l’iter della liquidazione, seguono invece percorsi diversi, che vedono al lavoro Procura, Corte dei Conti e curatore fallimentare. È del tutto ovvio, tranne che al Dott. Riccardo Rovesti, che si tratta di procedimenti diversi, con tempi differenti e, comunque, al di là delle competenze del Comune di Correggio”.

Infine, la soddisfazione espressa non è relativa alla vicenda Encor in sé, quanto all’esito del lavoro svolto fin qui dalla mia amministrazione, mettendoci la faccia ogni giorno, con passione, impegno e tante ore trascorse tra dubbi, difficoltà, incontri per la tutela del nostro Comune, dei cittadini correggesi, dei posti di lavoro. Il tutto mentre il Dott. Riccardo Rovesti ciclostilava i propri interventi senza capo né coda”.

Ufficio stampa

Comune di Correggio

Sabato 27 gennaio fiaccolata antifascista

23 gennaio 2018